lunedì 31 gennaio 2011

In cui si fa statistica

Rispondo al Meme letterario di Bookaholic, un'ubriaca della carta stampata (e digitale).


Quanti libri hai letto nel 2010?
Anobii dice 59, ma ci sono di mezzo anche diversi fumetti.

Quanti erano fiction e quanti no?
Erano tutti fiction, credo.

Quanti scrittori e quante scrittrici?
Tutti maschi, tranne J.K. Rowling, Silvana de Mari e la Hobb.

Il miglior libro letto?
Tra Il Ghigno di Arlecchino e il Barone Rampante scelgo il Barone Rampante, per alcuni motivi particolari che non scriverò qui.

E il più brutto?
Elementi di Psicologia a Hogwarts di Antonio Carriero. Un saggio.

Il libro più vecchio che hai letto?
L'importanza di chiamarsi Ernesto.

E il più recente?
Stirpe Angelica.

Quale il libro col titolo più lungo?
Morte malinconica del bambino ostrica, di Tim Burton.

E quello col titolo più corto?
Non pervenuto.

Quanti libri hai riletto?
Ho riletto La Pietra Filosofale e La Camera dei Segreti in inglese, Il Quittitch attraverso i secoli e Animali fantastici: dove trovarli, e Gli Inganni di Locke Lamora (ma non tutto).

E quali vorresti rileggere?
Eh, diversi. La saga dell'assassino della Hobb in particolare.

I libri più letti dello stesso autore quest'anno?
Neil Gaiman, credo. Fumetti e Graphic Novel...

Quanti libri scritti da autori italiani?
Undici.

E quanti dei libri letti sono stati presi in biblioteca?
Nessuno, tutti comprati o scroccati in prestito.

Dei libri letti quanti erano ebook?
Nessuno, non ho l'e-reader.

2 commenti:

Bookaholic ha detto...

Tra le autrici però non hai citato la Hobb ;)

Anonimo ha detto...

Giusto, vado subito a modificare!

:P


Marco