sabato 29 gennaio 2011

In cui si olla con le dita

Leggendo per sbaglio "Topolino" mi sono imbattuto nella moda del momento in fatto di cazzeggio selvaggio: i fingerboard (o fingerskate, come dir si voglia).
In realtà il mio primo approccio ufficiale risale a tanti anni fa, quando all'età di 8-10 anni avevo trovato, non ricordo dove, uno skate in miniatura da utilizzare come portachiavi. Usando un'action figure di Michelangelo (quello delle tartarughe) giocavo a creare finte acrobazie.
A distanza di anni mi ritrovo con un fingerskate comprato in quel di Roma in un negozio di giocattoli (oddio, regalato proprio no... me lo hanno regalato!). Che ci farò non lo so, ma la fissa è arrivata. Ritornata.


Nessun commento: