domenica 26 agosto 2012

Spaghetti fotogenici

Rientro dalle ferie e mi ritrovo nella mia città bollente, dopo l'ennesima disavventura con Trenitalia. Ma la bella vacanza compensa i disservizi, oh yeah! 
E si vocifera l'arrivo del fresco, previsto per le prossime ore. Lo attendiamo tutti, no? Basta caldo, cacchio. 

Oggi, domenica, giorno per riprendersi, dopodiché si ricomincia davvero. Qualcosina sono riuscito a combinarla anche al mare. Un po' di disegno giusto per tenere la manina calda, ma soprattutto la revisione di una storyline parecchio intricata, già passata e approvata dal mio agente letterario, che è riusciuto ad arricchirla e a renderla funzionale. Non vedo l'ora di riprendere a scrivere. 

E tra il rientro bollente e la prospettiva di riprendere a lavorare, spunta fuori uno chef televisivo di ultima generazione, uno che non ti fa cambiare canale dopo l'ennesima riproposizione di un programma dedicato alla cucina e che fa un utilizzo saggio degli ingredienti (nelle quantità in modo particolare). Ecco che Alessandro Borghese (figlio di... ) mi sta subito simpatico. Un cuoco atipico, tanto che all'inizio l'avevo scambiato per uno single sfigato che si diletta ai fornelli per sopravvivere (che poi l'impressione che deve fare è proprio quella). Scopro invece che è uno serio, nel senso che sa cucinare, figlio d'arte (?), seguito non solo dalle donne. Che dire, complimenti a chi l'ha pescato dal mazzo - o meglio, dalla dispensa - e l'ha messo un po' qui e un po' lì tipo prezzemolo tritato: fa contente le mamme e accalappia pure consensi non proprio in target. 
Scrivendo queste impressioni la mia voce interiore ripassa a memoria lo spot del programma che il Borghese conduce e che riprenderà con le nuove puntate il 3 settembre. Chi l'avrebbe mai detto che un giorno sarei finito per pubblicizzare un programma di cucina!

Nel frattempo, il mio Real Time mi ricorda che ho un sacco di cose da fare. La cover del mio libro è quasi pronta, e la notizia mi eccita. Come scrivevo su, non vedo l'ora di rimettermi a scrivere sul nuovo progetto, ma prima ci sono diverse cose da sistemare, più urgenti. 

Allora buon rientro a me e a chi mi legge. Che il buongusto sia con voi! Ora vado a cucinare i SuperSpaghetti.

2 commenti:

Anto ha detto...

Io ti ci vedo bene nei panni del cuoco "pazzo" di real time. XD

Marco Guadalupi ha detto...

Peccato non aver intrapreso la carriera di chef :P

ciao Anto!

Marco