martedì 27 agosto 2013

Kick-Ass 2, quello che ho visto io

Finito di vedere ora e voglio subito commentarlo. Mi spiace di non aver fatto prima, di aver saltato l'anteprima, ma meglio tardi che mai.

Kick-Ass 2 è un gran film. Mi ha sorpreso un sacco, nonostante conoscessi già la trama (se vi interessa, ho commentato il fumetto qui, qui, qui e qui). Sorpreso perché è un prodotto che definirei con un solo aggettivo: coraggioso. Wadlow (regia e sceneggiatura) ha saputo rispettare e rispecchiare il fumetto di Mark Millar e Romita Jr.; non una cosa scontata, considerando una marea di incognite/rogne in ballo, tra cui l'eccessiva violenza da riportare sullo schermo e le battute volgari (e mettiamoci anche le finte girate di culo di Jim Carrey). 

Il Kick-Ass che ho visto io è un film che funziona e diverte dall'inizio alla fine. Il grottesco, l'assurdo e l'eccesso vengono mostrati e narrati come giusto che sia, con criterio, rispettando, mi ripeto, l'opera originale su carta. Tutto questo l'ho apprezzato tantissimo, è la forza che sostiene il film. Il tocco commerciale c'è, ma non disturba.

Prevedevo una pellicola Hit-Girl centrica, ma niente di tutto ciò... e meno male! Interessante lo sviluppo e la crescita del personaggio, con le dovute reinterpretazioni e scene riscritte, ma Mindy non ruba di certo la scena a Dave/Kick-Ass. Ognuno ha il suo spazio, compresi i personaggi secondari.

Il film di Jeff Wadlow è un film schietto, per fortuna non deturpato da eccessiva censura.
Dopo gli strafalcioni del primo film la traduzione italiana non risente di scelte discutibili: niente cactus equivoci, questa volta, ma volgarità con annessi cazzi e stracazzi. (Ma se capiterà lo riguarderò in lingua originale). 

Per il resto, tutto scorre che è una meraviglia. Buone le interpretazioni dell'intero cast, complessivamente molto ispirato. Anche Jim Carrey nel ruolo del Colonnello Stripes fa la sua porca figura.
Gran lavoro anche nel montaggio, fotografia e colonna sonora (che sto ascoltando in questo momento, mentre scrivo. Figa). E che scene d'azione!

Così, il decantato Millar World ha sparato un altro bel colpo. Il progetto Kick-Ass è una creatura feroce che con questa seconda uscita al cinema si fa largo a morsi. 
Qualcosa però non l'ho gradita. La scelta di sottolineare, sfociando nel paradossale, che i supereroi veri non sono quelli in costume; forzatura servita per... cosa, pulire la coscienza?


Violento, eccessivo. Kick-Ass 2. 

Ah, il film l'ho visto in versione pirata. Mi spiace, ci tenevo tanto a vederlo al cinema, ma il multisala della mia città ha pensato bene di chiudere al momento meno opportuno (tipo verso metà luglio) e di riaprire esattamente il 21 agosto, eliminando dalla programmazione Kick-Ass 2 e qualche altro film. Buonanotte.




Nessun commento: