mercoledì 25 marzo 2015

Carciofi fritti e videogames

2 giugno 2015. Ne erano convinti anche loro.
Questa next-gen sta prendendo sempre più l'impronta di sagra di paese. Avete presente quando la baracca dei carciofi fritti è presa d'assalto ma è finita la materia prima e l'untone di turno avvisa la gentile clientela di aspettare l'arrivo di altri carciofi, ma poi i carciofi non arrivano e la clientela si innervosisce ma aspetta comunque lì vicino alla baracca, nella speranza di mettere qualcosa sullo stomaco? Ecco, è questa l'immagine mentale che mi sono fatto pensando a quello che sta succedendo nel mondo dei videogiochi. L'olio per friggere è caldo ma non viene mai cambiato. I carciofi non arrivano, ci sono le patate, e chi ha fame si accontenta.

Tutta 'sta metafora da quattro soldi per segnalare l'ennesimo rinvio, in questo caso relativo a Batman: Arkham Knight (comunicato ufficiale: qui). Esce il 23 giugno invece del 2. Cambia poco? Fate voi. A me cambia perché avrei dovuto ricerverlo come regalo di compleanno.
Nell'attesa si gioca a Bloodborne. Lo aspettavamo come la venuta di un nuovo dio, in ginocchio, esasperati. Ci salverà?

Qualcosa non quadra. Arrivano le patate.

Nessun commento: